Chi sono

Sono nato a Milano nel 1968 da padre palermitano e madre milanese. Marito e padre di una ragazza, abito da sempre a Trezzano sul Naviglio, un paese situato nella periferia sud ovest del capoluogo lombardo. Abbandono giovane gli studi, inizio a lavorare e passo gran parte della mia adolescenza in compagnia degli amici, alla continua ricerca dell’adrenalina che mi faccia sentire vivo. Purtroppo nel 2016 mi ammalo: depressione maggiore. Inizio a seguire un percorso con una brava psicoterapeuta specializzata in ipnosi. Durante la malattia viene a mancare mio padre ed a causa delle mie condizioni di salute, perdo prima l’idoneità alla mansione di capo turno che ricoprivo da oltre vent’anni e successivamente l’impiego. Non mi arrendo e con l’aiuto della dottoressa, continuo a lottare per tornare a vivere. Scrivere queste pagine, ha fatto parte della terapia prescritta dalla psicologa che mi ha portato a vincere questa pesante e difficile guerra. Con il suo aiuto, quella che consideravo ormai la fine, è diventata una nuova opportunità di vita, un nuovo inizio.


Lo scrittore

Da sempre lettore di thriller, polizieschi e romanzi d’avventura, inizio a scrivere su consiglio della psicoterapeuta che mi segue durante il percorso per uscire dalla depressione. Da sempre alla ricerca dell’adrenalina che mi faccia sentire vivo, ho una adolescenza ricca di fatti ed avventure che mi portano ad affrontare quegli anni senza guardare troppo al futuro vivendo le giornate sempre come un’avventura senza limite. Il mio primo lavoro “Apri gli occhi e porta le mani alla fronte”, ne descrive molte facendo vivere al lettore esperienze ricche di emozioni forti.