Home

 
Sono nato a Milano nel 1968 da padre palermitano e madre milanese. Marito e padre di una ragazza, abito da sempre a Trezzano sul Naviglio, un paese situato nella periferia sud ovest del capoluogo lombardo. Non porto a termine gli studi, a 16 anni inizio a lavorare. Svolgo svariate professioni, dalla gestione di un’attività commerciale all’operaio.  Nel 2016 mi ammalo: depressione maggiore. Vengo seguito da una brava psicoterapeuta, che tenendomi per mano, mi accompagna lungo tutto il difficile cammino per sconfiggere questa subdola malattia. Scrivere un libro fa parte della terapia prescritta dalla professionista per vincere la mia guerra, nasce così il mio primo lavoro: Apri gli occhi e porta le mani alla fronte. Una piccola casa editrice, pubblica queste pagine dove mischio i miei ricordi adolescenziali, al difficile e pesante percorso intrapreso per tornare ad avere un futuro. Oltre che avermi aiutato molto, scrivere mi piace a tal punto, da continuare. Passo intere giornate immerso nella scrittura, mi immedesimo talmente tanto nei personaggi, da riuscire a vivere in prima persona le loro avventure. Ormai scrivere fa parte di me.

 

Apri gli occhi e porta le mani alla fronte